AFTER MASK Skin Oxygen 1000

Ora puoi tirare un sospiro di sollievo quando ti togli la mascherina

Le mascherine ci salvano la vita, proteggono noi e gli altri riducendo l’esposizione ai virus nelle abitazioni, nei luoghi pubblici, all’aperto. La World Health Organization, l’organizzazione mondiale della sanità, sottolinea l’importanza di indossare la mascherina come uno dei comportamenti fondamentali (come il distanziamento tra persone, l’igiene delle mani ecc.) per ridurre la diffusione della pandemia Covid-19 tuttora in atto.

Le protezioni facciali più diffuse sono le mascherine chirurgiche e le FFP2 (acronimo di Filtering Face Piece, chiamate anche N95), solitamente formate da strati di tessuto non tessuto: normalmente tre strati per le mascherine chirurgiche, 4 o più strati con vario spessore per le FFP2. Il tessuto non tessuto, o TNT, è un materiale sintetico composto da fibre di un polimero termoplastico chiamato polypropylene.

Il polypropylene è un materiale sicuro, che ha un’alta capacità filtrante, soprattutto nella sua variante “melt blown”, dalle fibre molto fitte. Più la maschera è aderente, più è protettiva. Tuttavia il contatto prolungato con la delicata pelle del viso, anche per molte ore durante il giorno, può provocare disagi e malesseri cutanei come rossori, acne, irritazioni, ma anche senso di soffocamento, di oppressione, caldo eccessivo, sudorazione. Quando finalmente possiamo togliere la mascherina sentiamo il bisogno di respirare a pieni polmoni, ma anche di far respirare la pelle del viso costretta a subire lunghe ore di disagio.

Unico nel suo genere, AFTER MASK Skin Oxygen 1000 di Labo è un insieme di tre preparati che per la prima volta considerano il malessere che può causare la mascherina facciale e offrono un rimedio studiato ad hoc. Il concetto portante è l’ossigenazione: l’ossigeno attivo veicolato dai preparati permette alla pelle di respirare, di provare un immediato senso di benessere, di ritrovare luminosità, levigatezza e setosità.

Nei preparati AFTER MASK l’ossigeno attivo è rilasciato sulla pelle grazie a speciali molecole sintetiche, i perfluorocarburi, carrier gassosi in grado di accumulare gas come l’ossigeno e di portarlo nell’epidermide e nel derma dove lo rilasciano. Grazie alla tecnologia dei perfluorocarburi, piccole gabbie di fluoro catturano l’ossigeno, che in natura è altamente volatile, e lo cedono alla pelle per un trattamento ossigenante immediato. Nelle formulazioni AFTER MASK sono inoltre inseriti tre acidi ialuronici a Tecnologia Transdermica, che danno alla pelle un’idratazione e un effetto anti-age tonificante e rigenerante anche a medio-lungo termine.